Come devono essere le sedie per risultare perfette per la nostra cucina?

0
222
Sedie trasparenti per arredare la cucina moderna

Guida pratica alla scelta della sedia ideale per la cucina

Indietro

1. Sedie per la cucina

Oggi purtroppo nelle abitazioni moderne la cucina sempre più spesso viene a mancare, sostituta da un attrezzato angolo cottura posizionato nel living, per cui in tutti questi casi non ha senso di parlare di sedie di cucina, perché si avrà un unico tavolo da pranzo, piuttosto ampio e da dedicare sia all’utilizzo quotidiano che a ricevere gli ospiti e dunque la sua scelta, così come quella delle sedute da affiancarvi dovrà essere dettata da criteri di tipo differente.

Qualora però si sia tra i pochi fortunati che ancora possono permettersi una cucina cosiddetta abitabile (in genere superiore ai 9 mq circa, come prescritto dai regolamenti edilizi vigenti), ovvero quando si disponga un locale appositamente dedicato non solo alla preparazione dei cibi, ma dove vi sia anche un tavolo attorno a cui quotidianamente radunare la famiglia per poter consumare colazioni, pranzi e cene, ovviamente dovremo anche disporre di apposite sedute.

Come sceglierle non è cosa semplice perché da un lato è assolutamente indispensabile tener in debita considerazione gli aspetti più estetici della questione, per cui bisognerà trovare degli elementi che si intonino alla perfezione con i mobili della cucina e più in generale con lo stile che questa incarna, ma dall’altro ci si dovrà anche preoccupare di optare per degli elementi il più possibile pratici e resistenti, perché la cucina è un ambiente piuttosto soggetto a pericoli di vario genere!

Vediamo dunque come procedere nella scelta per riuscire a trovare le sedute perfette per la nostra cucina, sotto ogni profilo, non trascurando davvero nulla!

La praticità

Le sedie della cucina, un pò proprio per la loro collocazione, che le porta a stare in un ambiente in cui è piuttosto elevato sia il rischio di sporcarsi, macchiarsi ed entrare in contatto con sostanze che possono arrecargli danno (sia che si tratti di generi alimentari piuttosto che di detergenti e detersivi), che quello di incorrere in urti accidentali ed un pò per il fatto che si tratta di elementi utilizzati con una frequenza molto elevata (decisamente maggiore rispetto a quella delle sedie della sala da pranzo!), devono assolutamente essere resistenti, solide, ma anche il più possibile resistenti allo sporco e all’usura.

Dovete pensare che abbiamo a che fare con sedute che vanno utilizzate quotidianamente, anche tre volte al giorno, da tutti i componenti della famiglia, bambini compresi, per cui devono essere non solo robuste, ma anche facilmente lavabili e pulibili: insomma con poco sforzo, passandovi sopra un panno inumidito (eventualmente con detergente apposito) e senza necessità di cure particolari dovrebbero poter tornare perfettamente pulite!

Anche l’ergonomia e la comodità sono requisiti imprescindibili, perché immaginatevi cosa vorrebbe dire pranzare e cenare ogni giorno seduti su delle sedie scomode!

Sovente infatti, per rendere più confortevoli le sedie della cucina, ma anche per dargli quel tocco in più e per proteggere le superfici della seduta da macchie dovute alla caduta di cibo, sui singoli sedili vengono posizionati degli appositi cuscini in tessuto, più o meno imbottiti, più o meno visibili e colorati a seconda dello stile della cucina.

Indietro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here